Batterie ed effetto memoria: di cosa si tratta e quali tipi di batterie interessa? 

Le batterie sono ormai considerati uno dei mezzi di alimentazione più popolari, utilizzati e pratici al mondo; in effetti, sin da quando sono state utilizzate le prime batterie per alimentare i vari dispositivi e strumenti che utilizziamo, queste sono diventate delle vere e proprie, oltre che degne sostitute, di quella che abbiamo sempre considerato il metodo di alimentazione classico a base di elettricità. Le batterie in effetti potrebbero essere considerate un mezzo di alimentazione più comodo e pratico da utilizzare, anche perchè ci permettono di utilizzare molti dei dispositivi di cui abbiamo bisogno anche fuori casa e senza dover essere sempre alla ricerca di una presa di corrente elettrica a cui collegarli. Insomma le qualità delle batterie sono davvero tantissime, e in commercio se ne trovano davvero tantissimi tipi e modelli di vario genere che si adattano ai diversi utilizzi per le quali le potremmo utilizzare.

Abbiamo le classiche batterie stilo che potremmo utilizzare per telecomandi, scegliere e quant’altro, oltre poi invece alla batterie inserite all’interno di tablet, smartphone e altri dispositivi elettronici come questi. E’ proprio su questi tipi di batterie che vogliamo concentrarci per capire quale potrebbe essere uno dei problemi che potrebbero avere. Sapete cos’è  “l’effetto memoria” di una batteria? L’effetto memoria è una depressione della tensione che avviene all’interno delle batterie. Solitamente avviene all’interno delle batterie nickel-cadmio, che per intenderci sono di solito quelle che troviamo all’interno dei nostri smartphone, pc o tablet. E’ un fenomeno relativo alla ricarica che quando avviene in caso il nostro dispositivo non sia del tutto scarico, ma diciamo al 30%, porterà la batteria a memorizzare che quel 305 è il livello minimo della batteria.

L’effetto memoria non fa altro che permettere alla batteria di ricordare l’ultimo stato prima della ricarica e poi riconosce automaticamente quel livello come scarico. Come abbiamo visto l’effetto memoria interessa principalmente le batterie che sono contenute all’interno di dispositivi elettronici di cui facciamo più ampio utilizzo da qualche anno a questa parte; per mantenere le batterie di questi dispositivi in buona salute nel corso del tempo, potreste avere bisogno di alcuni dei pratici consigli che troverete negli articoli contenute in questa guida, si veda ad esempio l’articolo sulle batterie ricaricabili.